Verso la IV Edizione

Master Promotori del Dono 2020

Oltre il fundraising: il dono

Ore con esperti della raccolta fondi

Ore con docenti universitari

Ore sulla gestione delle relazioni

Ore in seminari

Ore di esercitazioni

Perché il dono

Mobilita risorse

Le donazioni possono integrare i proventi delle attività commerciali e dei finanziamenti pubblici contribuendo alla sostenibilità dell’ente.

Motiva collaboratori e volontari

Il dono la forma di scambio fondata sulla libertà. Chi ne è coinvolto può vivere emozioni autentiche perché non strumentali in grado di generare entusiasmo.

Aiuta a comunicare

Per raccogliere donazioni bisogna chiedere e per usare un linguaggio comprensibile dai nostri interlocutori bisogna uscire dall’autoreferenzialità.

Rafforza l’identità

La possibilità di mobilitare donazioni è l’unico elemento positivo che accomuna il terzo settore e lo distingue dagli altri due.

Genera solidarietà

Sin dalla preistoria il dono si è sempre rivelata la modalità più efficace per creare e coltivare legami sociali con il prossimo.

Promuove la sussidiarietà

Attraverso il dono è oggi possibile contribuire concretamente alla definizione e realizzazione del bene comune.

Investire nella promozione del dono

 

La maggior parte degli enti non profit italiani non ha le risorse necessarie per realizzare efficaci campagne di comunicazione, ha però un enorme patrimonio relazionale che, purtroppo, raramente sa valorizzare adeguatamente.

Benché tutti concordino sull’importanza di curare le relazioni, poi, di fatto, le esigenze operative ci impediscono di farlo come vorremmo.
Senza una figura che abbia come compito proprio quello di aiutare tutti coloro che operano nell’ente nella coltivazione dei propri rapporti, le organizzazioni rischiano di dover chiudere o ridurre fortemente il loro ambito d’intervento.

Avere qualcuno che costantemente ci ricordi la necessità di guardare oltre ai servizi erogati per riscoprire la nostra identità e il senso del nostro agire, diventa fondamentale non solo per motivare operatori e volontari, ma anche per catalizzare le energie necessarie per conseguire i cambiamenti sociali che si vogliono generare.

La continua riscoperta del dono come relazione fondata sulla libertà, permette poi di considerare i propri donatori sempre come anche come un fine e il che consente di aumentare le risorse su cui potremo contare per perseguire la propria missione.

Obiettivi e specificità del master

Scoprire la fecondità del dono

per dare una risposta ai problemi sociali, economici, politici, psicologici e morali della nostra società

Partecipare attivamente alla campagna di raccolta fondi

che ogni ente è chiamato a fare durante il periodo natalizio ed elaborare una relazione che ne evidenzi criticità e potenzialità

Approfondire l’identità dell’ente

e raccogliere i dati necessari per disegnare la mappa del patrimonio relazionale dell’ente

Raccogliere esperienze

per trasformarle in storie che possano essere usate per mobilitare interesse e risorse

Predisporre i criteri di segmentazione e profilazione

necessari per dotare un ente di un CRM adeguato alle sue necessità

Definire un piano annuale di promozione del dono

che possa mobilitare l’intera organizzazione nella valorizzazione del patrimonio relazionale della stessa
Z

Chiara scelta antropologica

con approfondimenti teorici su significato e potenzialità del dono nei diversi ambiti della vita delle nostre comunità

Ogni modulo è preceduto da un’esercitazione

volta a capire come valorizzare al meglio le competenze del docente per rispondere ai bisogni specifici degli studenti

Figura senior

(trent’anni d’esperienza con ruoli dirigenziali nel settore) che segue ogni lezione ed esercitazione così da dare coerenza all’intero processo

Forte integrazione

con le attività dell’ente che ospiterà il tirocinio e sviluppo di materiale funzionale alla promozione del dono presso quell’organizzazione

Community dedicata

con gli ex studenti e con i docenti per condividere conoscenze ed esperienze

Possibilità di avere l’assistenza personalizzata

di un professionista del settore che accompagni lo studente nell’implementazione di quanto elaborato

Un Master
dove non ci si limita a studiare

Caratteristica del Master è quella di assistere gli studenti nell’elaborazione di prodotti concreti funzionali al loro lavoro. Fra questi ci sono alcuni brevi video che sono stati utilizzati nelle attività di raccolta fondi

Abel

Claudio, Leonardo e Anita

Marco

Mario e Laura

Paolo

Dono e ...

Abitudine

Gioia

Volontariato

Risveglio

Lavoro

Riconoscerli dai frutti

Quello che può accadere ad un ente che ha investito in un promotore del dono

Luigi

Barbara

Maria Pia

Scarica la brochure